Progetto

SCENARIO

Le piccole imprese spesso non hanno un dipartimento interno che si occupi esclusivamente delle risorse umane e non hanno esperienza nei processi di gestione delle stesse.

L’idea progettuale di Nemesi nasce dal fatto che nello scenario economico attuale le PMI, anche quelle dei settori più innovativi (Green economy e ICT), stanno affrontando una sfida crescente che riguarda l’assunzione di personale con competenze qualificate. I citati settori, in particolare, stanno anche ampliando l’offerta di posti di lavoro. Pertanto, gestire le competenze diventa un asset cruciale per la crescita di queste imprese.

Su tali premesse Nemesi intende affrontare questa sfida promuovendo lo scambio di conoscenze a l’apprendimento condiviso a livello europeo nelle seguenti aree:

  • identificazione di fabbisogni di competenze attraverso una collaborazione tra settori
  • miglioramento del matching di competenze offerte e richieste sul mercato del lavoro a beneficio delle PMI nei settori nei settori della green economy e ICT

Questi processi richiedono un effettivo miglioramento e adeguamento delle azioni attraverso politiche attive interregionali e intereuropee. Inoltre, questi processi supportano il mutual learning nelle politiche, nelle misure e nelle pratiche innovative e supportano e il loro trasferimento, ove possibile, in altri sistemi regionali.

OBIETTIVI

Il Progetto Nemesi ha lo scopo di trovare nuovi modi per realizzare il dialogo e l’apprendimento reciproco tra PMI, policy makers, enti di formazione e altri stakeholder nell’identificazione dei fabbisogni di competenze e nel matching di competenze per le imprese dei settori Green economy e ICT.

Questo può avvenire attraverso il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Promuovere un approccio bottom-up nello sviluppo delle proposte di cooperazione tra settori nell’identificare i fabbisogni di competenze e il matching di competenze;
  • Verificare gli attuali processi di cooperazione tra stakeholder e i ruoli dei singoli attori;
  • Ampliare i programmi di attività degli stakeholder a livello nazionale ed europeo;
  • Stimolare l’adozione di iniziative concrete di cooperazione tra stakeholder nell’identificazione del fabbisogno di competenze e del matching di competenze nei settori ICT e Green economy;
  • Tenere informato il target audience, ed ampliarlo, riguardo a agli avanzamenti del progetto attraverso una costante disseminazione dei risultati con diversi mezzi (newsletter, social media, etc.).

PRINCIPALI ATTIVITÀ

  • indagini di sfondo a livello regionale nei paesi del progetto per descrivere brevemente lo scenario nei settori Green economy e ICT in quanto a identificazione dei fabbisogni di competenze.
  • workshop nazionali (uno per paese) basati sulla metodologia EASW( European Awareness Scenario Workshop) coinvolgendo imprese target e stakeholder, per confrontare le esperienze e trovare forme di collaborazione tra stakeholder, identificare possibili azioni ed eventuali best practice riguardanti il problema della carenza di competenze reperibili nel mercato del lavoro ed individuare la natura di questa carenza.
  • EU Workshop (inclusa la conferenza finale di Roma) in cui si affrontano le principali sfide per le PMI dei due settori nell’ambito dell’identificazione dei fabbisogni di competenze, del gap e del matching di competenze, superando barriere organizzative e ostacoli alle partnership tra imprese e trovando modi per attrarre e mantenere personale qualificato. A tutti gli incontri è prevista la partecipazione di peer reviewers di Paesi non rappresentati nel partenariato.
  • Policy brief a seguito di ogni EU workshop che ne evidenzino i risultati e le raccomandazioni.
  • Promozione di una call for paper attraverso linkedin e google ads per divulgare la richiesta di invio di Best Practice sugli argomenti degli EU workshop.
  • Raccolta delle Best Practice in una Banca Dati accessibile dal sito del progetto
  • Sviluppo di una e-guide in merito al tema generale delle sfide che le PMI affrontano nell’identificazione dei fabbisogni di competenze, le politiche per il matching di competenze e metodi e pratiche di sviluppo delle stesse che ricalchi gli argomenti e i risultati (evidenziati nei policy brief) dei singoli EU workshop.
search icon

Cerca tra le buone pratiche

Archivio delle buone pratiche >>>

newsletter icon

Newsletter

Iscriviti alla newsletter del Progetto NeMESI per essere sempre aggiornato sulle nostre attività.

Iscriviti >>>

send best practice icon

Presentaci una buona pratica

L’esperienza è forse l’elemento più importante per il trasferimento di competenze e la condivisione di buone prassi operative. Presentandoci una buona pratica nelle aree di interesse del Progetto NeMESI, ci aiuterai a far crescere la comunità di progetto e – auspicabilmente – ad aumentare le opportunità di business delle PMI dei settori dell’ICT e della Green Economy.

Compila il modulo >>>

E-Guide

 eguide for smes

The main project product is an eGuide, that has been conceived to help SMEs better identify skill needs and realize a profitable skills matching, by exploiting information, good practices and recommendations.

Get the eGuide >>>